mercoledì 20 gennaio 2016

Zuppa di salmone affumicato e pomodori secchi

                          Nordic soup



Che dire? Potrei andare avanti a zuppe , potrei fare un blog solo con delle zuppe , aprire una zupperia e non mi annoierei mai e non finirei la fantasia. Ovviamente non delle zuppe tradizionali che conosco e amo ma le mille interpretazioni che si possono trovare e sperimentare.
Potrei dire che sono cresciuta a zuppe perché per me il primo era sempre una zuppa o un brodo e da piccola o grande sempre piaciute anche se non ero una mangiona. Era sicuramente il modo in cui la nonna mi faceva sedere a tavola mentre mi raccontava con il suo modo di parlare sapiente e dolce , quello che di buono mi ha messo dentro, a farmi innamorare delle zuppe e sicuramente del cucinare.

Oggi ho scelto invece di cucinare e condividere per l'MTC una zuppa della tradizione nordica che ho assaggiato qualche anno fa a casa di mia sorella Adina (molto unite in questa passione per la cucina ) e che mi è rimasta profondamente impressa per il suo gusto che mi ha avvolto e conquistata in modo sorprendente.
Una zuppa invernale e per i suoi colori e ingredienti direi che può anche essere un piatto delle Feste invernali , una zuppa che diventerà un must della cucina di ...#perIncanto e spero che riuscirà a riscaldare e conquistare anche i vostri cuori cosi come lo ha fatto con me.

A voi i suoi ingredienti e preparazione che condivido con Amore :

Ingredienti per 2 persone ( porzioni abbondanti )

100 g di salmone affumicato
100 g di pomodori secchi sotto
1 cipolla bianca
2 cipolle rosse
2 patate medie
1 mazzetto di prezzemolo
2 foglie di alloro
1 cucchiaio di olio evo
4 fettine di pane tostato ( 2 per ogni piatto)
50 ml di vino bianco
500 brodo vegetale ( sedano+  carota +  cipolla )
sale
pepe




Preparazione - tempo di cottura 30'
Scegliamo una pentola con i bordi alti e doppio fondo.Tagliamo finemente la cipolla bianca e la facciamo imbiondire con l'olio . Appena la cipolla diventa trasparente aggiungiamo il salmone tagliato a piccoli pezzi e lo facciamo andare insieme alla cipolla per qualche minuto sfumando con del vino bianco. I pomodori secchi li tagliamo a strisce e li aggiungiamo con in seguito le patate e le cipolle intere più il mazzetto di prezzemolo legato e aggiungiamo il brodo ( che prepariamo in anticipo).
Facciamo andare tutto a fuoco lento affinché la consistenza diventa più densa e le patate sono bollite.
A me piace la consistenza più brodosa , più liquida e se proverete a fare questa zuppa lo capirete perché .
Togliamo le cipolle , il mazzetto di prezzemolo e le patate e aggiustiamo di sale e pepe .
Le patate li tagliamo in quattro parti e li adagiamo sul fondo di ogni piatto sopra le fettine di pane arrostite . A piacimento potete far passare un spicchio d'aglio sui ambi lati del pane. Con un mestolo aggiungiamo la zuppa ancora bollente , facciamo stemperare per qualche minuto e la serviamo fumante .
Il suo profumo intenso detiene un potere magico che vi porterà in un istante nei lontani e freddi paesi nordici mentre lentamente fatte succhiudere gli occhi per farvi penetrare del suo aroma .


                            .......eeeee Buon Appetito










Con questa ricetta partecipo alla sfida N. 53 di gennaio per MTChallenge , tema scelta da Vittoria Traversa dal blog La cucina Piccolina, la vincitrice del mese di dicembre con la Pasta ripiena.
Doveva essere la prima di tre che volevo fare ma non credo di riuscirci a presentare un'altra anche se rimango molto dispiaciuta .
Mille grazie Vittoria per questa incantevole scelta del tema che potrei dirti che se utopicamente avrei vinto avrei scelto decisamente proprio le zuppe . Purtroppo per me gennaio è sempre un mese tragico per lavoro e non posso dare un contributo all'altezza dell'importanza che ha per me .





Posta un commento