venerdì 6 aprile 2018

Vellutata i zucca e porro al profumo di timo limoncino, con funghi shiitake e gocce di kefir







La primavera ha fatto finalmente capolino anche se qualche cima rimane ancora innevata e qualche giornata ci fa ancora accendere i caminetti o alzare il riscaldamento.
Ed è in una giornata cosi che ho deciso di fare questa vellutata con sicuramente una delle ultime zucche di fine stagione.

Quindi zucca a mano ed ecco a voi la ricetta  :

Ingredienti per 4 persone

Una zucca piccola di circa 600 g
1 porro
200 g di funghi shiitake
4 spicchi d'aglio ( facoltativo)
1 cucchiaio di burro chiarificato
sale e pepe qb
2 foglie di alloro
timo limoncino (oppure prezzemolo)
2 cucchiai kefir

Preparazione
Semplice e veloce, in poco tempo otterrete una vellutata che vi conquisterà già dall'assaggio.
In una caseruola alta fatte rosolare nel burro il porro tagliato rondelle. Appena appassito aggiungete la zucca tagliata a cubetti , i spicchi d'aglio, le foglie di alloro e del sale. L'aglio in cottura sarà un valore aggiunto e non vi risulterà invadente.

Coprite con dell'acqua e fatte cuocere fino alla totale cottura, quando sia la zucca sia il porro vi risulteranno morbide. Togliete dal fuoco e appena stemperato un po passate tutto con il frullatore o passa verdure, aggiungendo qualche giro di olio evo e aggiustando di sale e pepe.
Separatamente pulite i funghi qualora ci fossero dei residui di terra e separate il gambo dalla cappella e poi cotti a vapore.
Io li ho cotti nella classica vaporiera a bamboo ma nell'alternativa potete scegliere una cottura a preferenza oppure crudi in quanto sono buonissimi lo stesso.
Una volta cotti i funghi passiamo al impiattamento aggiungendoli quindi alla vellutata insieme ad una spolverata di timo o prezzemolo e le gocce di kefir o latticello.
Le gocce di kefir contrasteranno la tendenza al dolce della vellutata e cosi anche il timo limoncino.

Ed ecco a voi la mia deliziosa vellutata di zucca e il saluto all'Inverno che se ne va....Grazie, sei stato un Incanto!






Posta un commento