giovedì 6 novembre 2014

Chutney DOCG, Il salato sposa il dolce e le spezie

Cipolle rosse e mele renette con balsamico di modena bianco , zenzero , chiodi di garofano,peperoncino e montepulciano docg.....ecco la mia chutney!
Grazie a Cucina con Xeno che ha lanciato questo contest
  La mia Marmellata  scatenando la mia voglia di
 mettermi in gioco e sfidare la tradizione dando atto al fusion
che ha sempre caratterizzato le mie ricette già dai primi inizi .



Mettersi in gioco con un must della dispensa della mamma è veramente difficile ma come sempre vado a trovare la mia versione , che non va a competere perché  non potrà mai , ma a esprimere sempre di più il filo magico della cucina di ...per Incanto.

E andiamo ad alchimizzare (quantitativi per un barattolo di 200 g) :

4 cipolle medie rosse
2 mele renette
1cucchiaino di zenzero in polvere
100 g di zenzero radice tagliati a cubetti
3 chiodini di garofano
1 piccolo peperoncino piccante
1/2 limone succo
1 cucchiaio di aceto bianco di modena
1/2 bichiere di vino rosso montepulciano docg
2 cucciai di sciropo di mele
3 spicchi d ' aglio
sale integrale qb
olio evo qb

Piccola info su cos'è una chutney  : I chutney è un condimento per i piatti principali come i formaggi , la carne , il riso o la verdura . Le sue origini sono Sud Asiatiche e contiene un misto di spezie insieme alla verdura o frutta .

Alchimizziamo :

Puliamo la cipolla , la tagliamo a metta e la immergiamo nel acqua fredda . Asciughiamo , tagliamo a fette , saliamo e strofiniamo con le mani affinché rilasciano dell 'liquido .
Lasciamo a riposare per minimo 10 minuti .
Questo procedimento l ' ho adottato per rendere più digeribile la cipolla e l 'ho imparato da piccola dove la cipolla strofinata con il sale accompagnava certi piatti contadini .
Quindi una volta lasciata a riposare si lava la cipolla dal sale e dal suo suco che ha lasciato , poi si asciuga con un canovaccio per renderla pronta per l 'inizio cottura della chutney .

In una padella antiaderente riscaldiamo dell 'olio evo con i tre spicchi d 'aglio schiacciati che togliamo appena insaporito l 'olio . Aggiungiamo la cipolla e la facciamo andare a  fuoco lento affinché la sua consistenza si ammorbidisce e a questo punto arriva il momento di aggiungere tutti i altri ingredienti e di coprire con l'acqua facendo andare a fuoco lentissimo .
Assaggiate e a vostro piacimento potete rinforzare il quantitativo delle spezie o del piccante dato dal peperoncino .
.
Verso la fine della cottura aggiungiamo il vino e al momento che ha evaporato tutto il liquido la cottura è pronta ....

Risultato???  Un alchemica CHUTNEY agrodolce d ' Incanto puro  che servito con pane nero e robiollino di capra è la fine del mondo

Ci rimane da invasare :-)

Come sterilizzare i barattolini 
I barattolini vengono lavati, poi messi in una pentola insieme ad un canovaccio che li tiene fermi a bollire per mezzora .Verso la fine , cca 8 minuti prima aggiungete anche i tappi .

Trascorso questo tempo fatte raffreddare un po e poi con una pinza da cucina tirateli fuori e fatteli asciugare a bocca in giù nel forno a 50 ° . Una volta asciugati andiamo a riempirli con il composto ancora caldo fino ad un centimetro sotto la chiusura, capovolgiamo e rimettiamo i barattolini a bollire sul fuoco per altri 10 minuti .
Spegniamo la fiamma e lasciamo raffreddare . Appena riuscite togliete dall 'acqua mettete i vostri tesori a riposare al freso nella vostra dispensa dell ' autunno.


Et Voilà  200 g di bontà garantita che una volta cominciata a mangiare difficilmente la abbandonerete prima che finisca l ' interro vasetto .
Con questa ricetta partecipo al Contest delle Marmellate di Cucina con Xeno

                                               Enjoy


Posta un commento